Per il ritorno della Liga non poteva esserci menù migliore: il programma successivo alla sosta nazionali prevede delle partite di assoluto livello tra le più forti. Giusto per capirci, Villarreal-Real Madrid, partita di altissima classifica e con una grande storia, non è la gara più attesa del weekend, perché l’appuntamento d’élite è quello del Wanda Metropolitano tra Atlético e Barcellona.

Emozionante, bello, imperdibile. L’unica pecca di questa partita attesissima saranno le assenze: perché la gara di suo è veramente molto affascinante, perché al di là della grande tradizione delle due squadre, ci si trova davanti a un bivio fondamentale della stagione, per 90 minuti che alla fine ci diranno chi ha intenzione di fare sul serio in un anno in cui la Liga sarà senza padroni. L’Atlético per la sua consacrazione, il Barça per rimettersi in corsa.

Però come detto ci saranno tanti nomi a mancare per un motivo o per un altro: uno era quello più atteso di tutti, Luis Suárez. Non ci sarà il suo ritorno da ex contro il Barcellona, appuntamento con i sentimenti rinviato al girone di ritorno direttamente al Camp Nou, dove chissà se magari ci potrà anche essere qualche tifoso pronto ad applaudirlo, perché certamente sarà quella l’accoglienza barcelonista per il Pistolero. L’uruguaiano è out causa covid, ma dovrebbe rientrare comunque nel giro di un paio di settimane, mentre gli assenti del Barcellona potrebbero condizionare di tanto la stagione: Ansu Fati starà fuori per circa quattro mesi, ma anche l’infortunio di Busquets è preoccupante e per questo Koeman sarà in emergenza.

Di fatto il momento di fare la differenza è questo qui, perché la Liga ha aspettato fin troppo, ma ora pretende delle leader. In Champions il cammino delle due squadre sembra al sicuro e quindi occorre concentrarsi su un campionato che offre ancora tantissime opportunità e ha perdonato qualche passo falso di troppo. Ora però è finito il tempo dei preparativi e si gioca per punti pesantissimi, per certe dinamiche anche più pesanti di quelli del Clásico, visto che l’Atleti di questi anni non è mai stato candidato alla Liga come in questo momento, e proprio per questo la partita sarà la principale attrazione di tutto il weekend.