Si sono conclusi i sorteggi a Istanbul per i gironi della Champions League 2021/22 e per le italiane il bilancio è complicato. Molto difficile infatti sperare di avere quattro squadre agli ottavi di finale, più realistico immaginare di portarne tre, mentre due deve essere considerato il minimo sindacale per il nostro calcio, ma vediamo la situazione squadra per squadra.

Il bilancio delle italiane ai gironi di Champions League

Inter

Avversarie: Real Madrid, Shakhtar, Sheriff Tiraspol. Sulla carta un turno più semplice dello scorso anno: due avversarie su tre sono le stesse dello scorso anno, ma la quarta è decisamente più morbida rispetto al Borussia Mönchengladbach della passata stagione. L’obiettivo deve essere quello di chiudere nelle prime due posizioni, per poi vedere se ci sarà l’opportunità stavolta di giocarsela con il Real per il primo posto. Una nuova mancata qualificazione sarebbe un’enorme delusione considerando il valore della squadra in relazione a uno Shakhtar che ha già fatto fin troppi dispetti ai nerazzurri. Possibilità di passare il turno: 85%

Juventus

girone juventus

Avversarie: Chelsea, Zenit, Malmoe. L’accoppiamento con il Chelsea di Lukaku può spaventare, ma in ottica qualificazione non sembra essere un girone proibitivo. Zenit e Malmoe sono inferiori a livello di rosa e potrebbero anche togliersi punti tra di loro. per quanto in difficoltà rispetto ai tempi migliori, la Juventus parte come chiara favorita assieme al Chelsea per il passaggio del turno, anche se non dovrà sottovalutare l’incognita di due squadre che avranno poco da perdere. Anche qui ogni risultato diverso dalla qualificazione sarebbe un’enorme delusione. Possibilità di passare il turno: 85%

Atalanta

Avversarie: Villarreal, Manchester United, Young Boys. Il passaggio del turno è tutt’altro che scontato, ma ci sono i motivi per sognarlo. Non sembra essere differente la situazione rispetto a un anno fa, con una big come il Liverpool che quest’anno sarà il Manchester United; una squadra di fascia medio-alta che dall’Ajax diventa il Villarreal, più una quarta fascia non troppo preoccupante come lo Young Boys. L’obiettivo dovrà essere fare più punti possibile con lo Young Boys e giocarsela in una sorta di sfida a eliminazione diretta col Villarreal, allenato però da un maestro delle coppe come Emery, e uscito benissimo dalla Supercoppa Europea. L’eliminazione non sarebbe una delusione, un quarto posto sì. Possibilità di passare il turno: 50%

Milan

Avversarie: Atlético Madrid, Liverpool, Porto. Sicuramente l’italiana a cui è andata peggio: non sono spacciati i rossoneri (che durante il sorteggio hanno rischiato anche di pescare peggio con il girone di City e Psg), ma la strada è decisamente in salita. Atlético e Liverpool non hanno lo status delle primissime della classe, ma sono avversarie a oggi di un livello superiore ai ragazzi di Pioli, che partono per giocarsi il terzo posto con il Porto, altra squadra da non sotovalutare. L’impresa di passare il turno è possibile per via dell’equilibrio tra le squadre che può portare diversi passi falsi di chiunque, ma passare il turno significherebbe aver completato quasi un’impresa. Di conseguenza, un terzo posto non sarebbe affatto una delusione. Possibilità di passare il turno: 45%