Sarà Brasile-Perù la finale della Copa America 2019; la Seleção si presenta da favorita (visto anche il cinque a zero a favore dei ragazzi di Tite nell’ultima gara del girone) dopo aver battuto l’Argentina per due a zero. Diverso il discorso per la Blanquirroja capace di sorprendere i campioni in carica del Cile e raggiungere l’ultimo atto della competizione a quarantaquattro anni di distanza dall’ultima volta. In attesa di capire chi alzerà la Copa andiamo a vedere la Top 3 e la Flop 3 di queste semifinali.

Top 3 semifinali Copa America

1- Alisson 

Non possiamo non citare l’estremo difensore brasiliano; Alisson è arrivato a cinque partite consecutive (nove contando le ultime quattro gare disputate con il Liverpool) senza subire goal. Contro l’Argentina è stato anche fortunato visto i due legni colpiti dall’Albiceleste; il numero uno brasiliano, però, si è sempre fatto trovare pronto quando chiamato in causa e ha confermato di essere il più forte nel suo ruolo. Vincere la Copa America gli potrebbe regalare anche il prossimo pallone d’oro.

2- Gallese

Un altro portiere ad aver avuto un ruolo fondamentale in queste semifinali è stato Gallese; l’estremo difensore peruviano, dopo gli errori commessi proprio contro il Brasile, ha letteralmente chiuso la saracinesca. Dal rigore parato a Suarez ai miracoli contro il Cile: ecco come Gallese ha aiutato la sua nazionale a raggiungere la finale. Contro il Brasile servirà un’altra grande prestazione per provare a vincere la Copa America.

3- Gabriel Jesus

Rimasto nell’ombra per le prima gare, Gabriel Jesus ha deciso di mostrare tutte le sue qualità contro l’Argentina. Un goal ed un assist (per il due a zero targato Firmino) hanno trascinato la Seleção in finale. Un giocatore dalle qualità indiscusse che, in assenza di Neymar, avrebbe dovuto fare di più; contro il Perù vorrà riscattare l’errore dal dischetto nella fase a gironi.

Flop 3 Copa America

1- Messi

Partiamo da un presupposto: quella contro il Brasile non è stata la peggior partita di Messi. Dal giocatore simbolo dell’Argentina, però, ci si aspetta sempre di più e il solo goal su rigore realizzato contro il Paraguay non può bastare per considerare sufficiente la Copa America della Pulce. Il nervosismo finale, con dichiarazioni forti nei confronti della Seleção, dimostrano come Messi non sia arrivato a questo appuntamento nel massimo della serenità.

2- Maripán-Medel

Abbiamo deciso di mettere sia Maripán che Medel; la coppia difensiva della Roja ha sbagliato tutto il possibile dalle letture al posizionamento. La forza del Cile, fino alla gara di stanotte, è stata propria la fase difensiva venuta meno nella gara che poteva regalare la terza finale consecutiva.

3- Vargas

Ad aver deluso è stato anche Edu Vargas; l’attaccante del Cile, oltre a non essere mai entrato in partita, ha calciato un rigore imbarazzante. Optare per il cucchiaio, sul punteggio di tre a zero sotto, è stata un scelta completamente senza senso. In quel momento serviva concretezza ma questa notte la Roja di concreto ha avuto ben poco.