L’Atalanta, nell’esordio casalingo in Champions League (l’anno scorso la Dea fu ospitata a San Siro), affrontava l’Ajax; i ragazzi di Gasperini cercavano la seconda vittoria consecutiva per mettere in discesa il passaggio del turno. Gli olandesi, reduci dal clamoroso tredici a zero rifilato in casa del Venlo, avevano assoluto bisogno dei tre punti dopo la sconfitta con il Liverpool. Si preannunciava un match elettrizzante tra due squadre molto simili nel modo di proporre gioco; alla fine hanno avuto è venuto fuori un pareggio che consente all’Atalanta di continuare ad avere il destino nelle proprie mani. Protagonista un ottimo Zapata, autore di una splendida doppietta.

Zapata, il simbolo dell’Atalanta

Non è un periodo semplice per l’Atalanta; una sola vittoria nelle ultime quattro partite, tra campionato e Champions League, con la squadra in grado di non subire goal solo con il modesto Midtjylland. Questa sera, però, Gasperini può essere soddisfatto considerando come si era messo il match; i due goal in otto minuti dell’Ajax, con Traoré ancora a segno dopo, avevano complicato e non poco la serata di Gomez e compagni. A togliere le classiche castagne dal fuoco ci ha pensato Duvan Zapata; l’attaccante colombiano, con una straordinaria doppietta, regala ai suoi un punto fondamentale in ottica passaggio del turno. Ora ci saranno le due sfide, affascinati, contro il Liverpool dove servirà la miglior Atalanta per non uscire con zero punti

Gasperini, in ottica Reds, dovrà ritrovare la solidità difensiva persa nelle ultime quattro partite dove la squadra ha subito nove goal; aspetto da migliorare assolutamente considerando la pericolosità del tridente allenato da Klopp. Il passaggio del turno passerà, in gran parte, dalla doppia sfida con il Liverpool; l’Atalanta ci arriva con la consapevolezza di essere una squadra di carattere e con un attaccante capace di risolvere le partite in qualsiasi momento.