Le seconde classificate hanno ripreso a vincere con regolarità interrompendo la maledizione, ma la zona Champions League della Bundesliga continua a vivere di scossoni. Nella ventisettesima giornata è il Bayer Leverkusen a fermarsi, contro un Colonia che molla finalmente l’ultimo posto in classifica e prova a credere ancora nella salvezza. Die Werkself scivolano fuori dalla top four, lasciando spazio all’Eintracht e facendo un gran favore al Dortmund, oggi vincente. A piegare l’Hannover ci ha pensato il solito Batshuayi, ormai trascinatore di un Borussia sempre più suo e che ora vede la Champions avvicinarsi sempre di più, nonostante sia atteso da un calendario ostico nelle ultime giornate.

Dortmund, Batsman è ancora decisivo in Bundesliga

Al BVB per avere la meglio dei Roten ci è voluto un colpo di genio del belga, un tacco volante sul primo palo che ha fissato l’1-0 finale. Sesto gol in sette partite di Bundesliga, il secondo decisivo per i tre punti. Una settimana fa il belga aveva infatti segnato il definitivo 3-2 contro l’Eintracht in uno scontro diretto per la corsa Champions. Il Dortmund ha vinto anche questa volta di pura differenza tecnica, come già successo in altre circostanze quest’anno: l’Hannover non è stato in grado di pungere in contropiede nonostante alcune occasioni di ripartire. Akanji e Toprak hanno sofferto nel primo tempo alcune sfuriate, mentre la ripresa è stata piuttosto tranquilla e controllata dal BVB.

Pur senza l’acciaccato Reus, l’attacco di Stöger ha alzato e abbassato i ritmi a piacimento, soprattutto grazie ad uno Schürrle rinato negli ultimi mesi. Un po’ in difficoltà Pulisic, che non ha sfruttato al meglio la chance da titolare dopo essere finito in coda nelle rotazioni dal rientro di Reus. Il gol manca al classe ’98 statunitense da dicembre e la partita di oggi ha rappresentato un passo indietro rispetto a quanto mostrato contro l’Eintracht. Per ora il risolutore è sempre Batsman, che sembra essere in totale sintonia con i ritmi della Bundesliga. Stöger gli sta dando fiducia e finora ne è stato ripagato. Il tecnico austriaco continua anche la sua marcia personale: in campionato è ancora imbattuto dopo 12 gare alla guida delle Wespen. Ma alla prossima c’è il Klassiker.

Per Batshuayi 8 gol in 11 partite con la maglia del Bvb.

Il Rheinderby è del Colonia, il Bayer perde colpi

Rimane invece fuori dalla zona Champions League il Bayer Leverkusen, a 44 punti contro i 45 dell’Eintracht. Dopo il sorpasso della scorsa settimana è arrivato immediatamente il controsorpasso e Die Adler sono nuovamente balzate davanti, ritrovando la top four. Il Bayer si è fermato in una delle partite più sentite della stagione, lo storico derby contro il Colonia (le due città distano una decina di chilometri). Il 2-0 finale è maturato con un gol per tempo, ma con tante, tantissime ingenuità degli uomini di Herrlich. Alario ha lasciato i suoi in inferiorità numerica per una gomitata rifilata a Maroh, Leno e Aránguiz hanno invece più di una responsabilità sulle due reti segnate dagli Effzeh.

Aldilà degli errori individuali, il Leverkusen ha offerto una prova di grande povertà tecnica, arrivando soltanto una volta ad impensierire un Timo Horn che ha vissuto un pomeriggio piuttosto tranquillo. La squadra di Ruthenbeck ha tenuto in mano la gara e gestito i ritmi dall’inizio alla fine, soprattutto senza concedere alcuno spazio in ripartenza ai Werkself, i quali non hanno trovato linfa dai soliti Bailey e Havertz, entrambi decisamente sotto tono. Il Colonia con questa vittoria si schioda dall’ultimo posto in classifica e sorpassa il derelitto Amburgo: il terzultimo posto occupato alla pari dal Mainz e dal Wolfsburg dista soltanto cinque punti.