Un negozio di prima qualità per il mercato europeo: il River Plate di Gallardo da anni rifornisce le squadre del nostro continente dopo le grandi cavalcate. Seppur in questa stagione siano arrivati in maniera clamorosi due secondi posti tra Copa Libertadores (persa con rimonta negli ultimi cinque minuti) e campionato (soffiato dal Boca all’ultima giornata), sono ancora diversi i giocatori con grande appeal internazionale. E dopo l’addio di Exequiel Palacios partito per Leverkusen, il nuovo pezzo pregiato in lista in Europa è Lucas Martínez Quarta.

Il livello dei club interessati al centrale porteño è decisamente di buon livello, tanto che le squadre a cui è stato maggiormente accostato sono l’Inter e il Valencia. Martínez Quarta nella sua carriera ha dovuto fare i conti con una pena pesante, una squalifica per uno scandalo di doping che aveva coinvolto lui e altri calciatori del River Plate, con la conseguenza di dover stare fuori per diversi mesi dai campi da gioco e tornare comunque con una pesante etichetta.

martinez quarta

(Photo by Marcelo Endelli/Getty Images)

La reazione però è stata encomiabile, il suo livello è tornato in fretta molto alto e la sua duttilità tattica lo ha reso un elemento imprescindibile per la difesa di Gallardo. Agisce principalmente da centrale di destra in una difesa a tre, ma ha dimostrato di poter giocare senza problemi anche sul lato del piede debole. Adattabilità che lo rende particolarmente adatto al calcio europeo, soprattutto perché fa della sua forza la lettura anticipata delle azioni e le scelte giuste nei tempi di gioco.

Inquadrato in un contesto tecnico, le sue caratteristiche si sposano meglio con le esigenze dell’Inter, che adotta un sistema difensivo simile a quello del River, e che ha necessità di un centrale di destra vista l’impressione non completamente soddisfacente lasciata da Godín, che dalla sua non ha neanche l’età per garantire troppe prospettive. A livello di mercato però sembra essere più avanti il Valencia, che ha dalla sua uno sponsor importante come Roberto Ayala: El Piraña, simbolo del club e grande veterano della nazionale argentina, ha già dato la sua benedizione per l’eventuale acquisto, definendo Martínez Quarta un centrale adatto alla squadra che gli ha dato maggiori soddisfazioni in carriera.

Oltretutto la tradizione di centrali argentini del Valencia si è anche prolungata con Ezequiel Garay, in attesa di vedere se sarà il giocatore del River il prossimo della dinastia. Il livello è sicuramente competitivo per squadre di questa fascia europea, e vedremo se arriverà l’occasione di attraversare l’Oceano anche per lui, ultimo a partire da un River Plate sempre più rifornitore di prima qualità del mercato europeo.