Ultima giornata del girone dell’olimpiade di calcio; al Miyagi Stadium si giocava lo scontro diretto tra Germania e Costa d’Avorio. I ragazzi di Kuntz, dopo la vittoria d’orgoglio contro l’Arabia Saudita, avevano bisogno di un successo se volevano accedere ai quarti di finale; bastava, invece, un punto a Kessie e compagni per qualificarsi alla fase ad eliminazione diretta. Partita equilibrata con entrambe le nazionali a sentire il peso della posta in palio; alla fine ha avuto la meglio la Costa D’Avorio che può continuare la corsa verso una medaglia. Per la Mannschaft un’altra partita una competizione da dimenticare il prima possibile.

Costa d’Avorio, continua il sogno

La nazionale ivoriana si presentava a questa olimpiade con la voglia di fare bene e provare a prendersi una medaglia nonostante nazionali più attrezzate come Brasile e Spagna. Contro la Seleção, però, è arrivato un punto fondamentale in un girone dove i ragazzi di Haidara hanno mostrato, prima di tutto, una grande solidità difensiva. Anche oggi hanno saputo soffrire per poi far male con un quartetto offensivo ricco di qualità. La Costa d’Avorio si prende il secondo posto, vola ai quarti di finale e può continuare a sognare.

Germania, forte delusione

Il girone non era semplice e il pessimo esordio contro il Brasile non ha facilitato il cammino; la Germania, però, aveva tutte le possibilità per passare il turno e accedere ai quarti di finale. Obiettivo mancato sostanzialmente per due motivi: la poca lucidità in zona offensiva (oggi le occasioni sprecate sono state veramente troppe) e una fragilità difensiva che ha causato ben sette gol. Una delusione forte perché i tedeschi, nonostante non partissero con i favori del pronostico, potevano puntare ad una medaglia considerando anche la presenza di tre fuoriquota in grado di alzare il livello della rosa. Proprio uno di questi fuoriquota, Arnold, ha disputato una pessima olimpiade. La Germania è fuori al termina di una competizione giocata al di sotto delle proprie possibilità.