In Liga emergono ogni anno giovani nuovi e interessanti. C’è chi approda da altre nazioni o continenti e chi invece riesce finalmente a compiere il sogno di esordire con la prima squadra. Entrambi i “generi” lottano per affermarsi in un campionato difficile e allo stesso tempo accogliente come la Liga. Nella corrente stagione spicca un’attenzione particolare da parte dei club nel crescere o acquistare giovani che occupino la posizione di esterno alto. Scopriamo dunque i calciatori più promettenti nati dopo il 2000, seguendo la classifica (per valore di mercato) stilata da Transfermarkt.

Vinicius jr. e Rodrygo

Il futuro del Brasile e del Real Madrid, o almeno è quanto sperano tifosi della Seleçao e dei blancos. In vetta a questa lista con una valutazione di 50 milioni, possono essere analizzati insieme sotto diversi aspetti. Entrambi brasiliani, hanno caratteristiche fisiche molto simili (Vinicius jr. è alto 176 cm, mentre Rodrygo 174 cm). Tutti e due giocano preferibilmente sulla corsia sinistra e sono molto abili nell’uno contro uno. Vinicius jr. (2000) è arrivato la scorsa estate a Madrid e dopo un primo exploit ha vissuto una fase discendente che l’ha portato fino alla gara con il Barça, nella quale ha dimostrato di essere diverso da un anno fa, di essere pronto per il Real. Rodrygo, per costruire un’altra analogia, ha già conosciuto la prima fase vissuta dal suo collega ed è nel periodo discendente, ma con le sue qualità riuscirà ben presto a ritagliarsi degli spazi.

Ansu Fati

Fonte: marca.com

Stella nascente del Barça e della nazionale spagnola. Tutto il mondo ha ovviamente parlato del baby fenomeno blaugrana in grado di infrangere diversi record. Nato in Guinea-Bissau nel 2002, in Spagna da quando è bambino, ha ancora tanta strada da percorrere e solo pochi vantano il privilegio di percorrerla accanto a Leo Messi. A soli 17 anni il suo valore di mercato è di 40 milioni di euro; il Barça spera di pescare dalla cantera un campione che manca da un decennio.

Takefusa Kubo

Fonte: marca.com

La sua storia sarebbe dovuta essere diversa: un cammino nelle giovanili blaugrana per poi esordire nella squadra oggi allenata Quique Setién. Qualcosa è evidentemente andato storto perché oggi Takefusa Kubo è un altro dei giovani promettenti del Real Madrid. Tornato in Giappone 5 anni fa per motivi extra-calcistici, i blancos lo hanno riportato in Spagna in estate e girato in prestito al Mallorca. Nelle baleari ha trovato fiducia e titolarità, e ora incanta a Son Moix con la maglia rossa dei bermellones. Il suo valore di mercato si aggira intorno ai 15 milioni di euro.

Bryan Gil

giovani

Fonte: mundodeportivo.com

Il meno promettente del gruppo, ma uno dei più tecnici. Bryan Gil è il talento andaluso di proprietà del Siviglia che sta incontrando maggiori difficoltà nel ritagliarsi qualche spezzone di partita. 2001 come Kubo, ha totalizzato più presenze nella passata stagione che in questa. E l’acquisto di Suso a gennaio, al quale somiglia molto per piede preferito e caratteristiche tecniche, lo ha costretto all’addio. Il prestito secco al Leganés sarebbe dovuto arrivare prima, ma almeno ora, in una piazza meno esigente, potrà giocarsi le sue carte. Il suo valore di mercato è stabile da almeno un anno sui 10 milioni di euro.

Diego Lainez

Fonte: marca.com

Prelevato dal Club America poco più di un anno fa per 14 milioni di euro, il classe 2000 messicano sta deludendo al Betis. Su di lui giacevano molte aspettative, alle quali il fantasista aveva risposto tutto sommato bene nel finale della passata stagione. L’alta competitività nel reparto offensivo dei bianco-verdi non ha giovato alla sua crescita e ora deve ritrovarsi. Il suo valore di mercato è di 10 milioni di euro, anche a causa di un infortunio abbastanza grave subito a febbraio.

Ander Barrenetxea

Fonte: marca.com

Tra i meno popolari spicca Ander Barrenetxea e forse questa può considerarsi l’arma in più del basco. Il classe 2001 originario proprio di San Sebastian, sta collezionando ottime prestazioni in una Real Sociedad che si affida ai giovani specialmente nel reparto offensivo. Con Odegaard, Oyarzabal e Isak rappresenta il futuro dell’Erreala. Ha fisico, corsa, dribbling e una storia particolare (cliccate qui per leggerla). Il suo valore di mercato si aggira attorno ai 10 milioni di euro.