Neanche il ritorno in Eredivisie ha ridato entusiasmo a Davy Propper che ha deciso di abbandonare il calcio giocato: il centrocampista del Psv ha rescisso il contratto in anticipo, salutando società e compagni. Il ragazzo aveva perso voglia e motivazione per continuare la sua avventura: dopo aver parlato con la sua famiglia, durante le vacanze invernali, è arrivata la decisione di smettere immediatamente, senza trascinarsi dietro questo pesante macigno.

PROPPER, DALLA PREMIER AL SUO RITORNO IN EREDIVISIE: UN ADDIO INASPETTATO

Eravamo rimasti a Propper che era tornato nella squadra che lo aveva definitivamente consacrato a livello europeo: il Psv, sotto la direzione di Schmidt, decise di dare la possibilità al centrocampista di dimostrare ancora il suo valore con la maglia biancorossa di Eindhoven. Tutto era andato secondo i piani, soprattutto dopo l’ultima annata in Premier che aveva visto l’ex Boeren scendere in campo solo 7 volte senza mai riuscire a gonfiare la rete.

Propper era stato richiamato per dare esperienza e costanza al centrocampo del Psv che, in questa stagione, sta cercando di puntare al titolo di campione d’Olanda. Per grandi ambizioni servono importanti giocatori che già conoscono l’ambiente: l’ex Brighton ha disputato 9 partite in Eredivisie andando anche in rete in una sola occasione. Tutto stava andando come previsto, ma l’olandese continuava ad avere dei problemi personali: la voglia e la determinazione per continuare a giocare a calcio erano sempre meno forti e la sua professionalità non riusciva più a stare al passo con i ritmi dello sport moderno. Ad inizio dicembre rimedia un infortunio al ginocchio che lo obbliga a delle vacanze invernali anticipate: proprio in questo periodo, insieme alla sua famiglia, è giunto alla difficile decisione di abbandonare definitivamente i campi da gioco. Davy Propper, ad inizio 2022, ha rescisso il suo contratto con il Psv e ha appeso gli scarpini al chiodo.

Si chiude così la carriera di un centrocampista che ha vestito le maglie di Vitesse, Psv e Brighton e che è riuscito a mettere in bacheca un’Eredivisie e 2 Johan Cruijff Schaal. Con la nazionale, 19 presenze e 3 realizzazioni anche se le soddisfazioni non sono mai arrivate con la maglia degli Oranje: solo l’argento in Portogallo durante la Nations League del 2019. Il ragazzo ha così commentato la sua decisione: “Speravo, che con il mio ritorno in Olanda, potessi tornare a divertirmi. Sfortunatamente, non è stato così facile, anche perchè non mi sento a mio agio nella cultura calcistica. Mi sono adattato per molto tempo ma ora sento che non è più così ed è per questo che ho chiuso adesso“.

Il Psv non ha opposto resistenza, ha liberato Propper e ha immediatamente tesserato Veerman dall’Heerenveen per non restare scoperto.