Il 5-0 rifilato dal Manchester City allo Steaua Bucarest in Romania ha praticamente archiviato la qualificazione in Champions League per gli uomini di Guardiola, che questa sera per la partita di ritorno all’Etihad Stadium manderà in campo tutte l seconde linee per testare la forza anche dei giocatori che non saranno sempre titolari in campionato, per riuscire ad essere competitivo su più fronti. Nelle probabili formazioni abbiamo individuato tre giocatori che questa sera avranno fra le mani una chance importantissima per convincere Guardiola.

Joe Hart, ad un passo dall’addio

Al centro di numerose vicende di mercato, il portiere del City Joe Hart questa sera si giocherà l’ultima occasione per convincere definitivamente Guardiola, molto scettico sul suo estremo difensore tanto da preferirgli Caballero in campionato. Per Hart non dovrebbe essere una partita difficile: a meno di clamorose svolte i Citizens sono già qualificati e lo Steaua Bucarest anche nella partita d’andata non ha dato grossi problemi alla traballante difesa avversaria.

Yaya Touré, tanti problemi con Guardiola

Non convocato per la gara di andata in Romania, Yaya Touré porrebbe essere schierato titolare nella formazione di questa sera. I suoi noti problemi con Guardiola, che lo costrinse ad abbandonare il Barcellona nel 2010 proprio per approdare al City, non dovrebbero rappresentare un problema per il centrocampista che non sembra in procinto di lasciare il suo club. Se sfruttata bene, la ghiotta chance offertagli per questa sera potrebbe rappresentare una svolta nella carriera di un giocatore dalla sua esperienza che a 33 anni ha ancora molto da dare.

Kelechi Iheanacho, il gioiellino del City

Fra i tanti giocatori che dovranno dimostrare a Guardiola di essere all’altezza del Manchester City non figura certamente il nome di Iheanacho, l’attaccante che già nella scorsa stagione ha saputo farsi notare. La partita di questa sera però potrebbe segnare la sua definiva consacrazione come titolare, dato che nelle due partite di Premier League giocate dal City l’attaccante è stato in campo soltanto per 17′, mettendo comunque a segno un assist. Fare bene contro lo Steaua significherebbe guadagnarsi la fiducia di Guardiola che potrebbe trasformare in un vero fenomeno l’attaccante diciannovenne.