Lo scontro diretto per la Champions si giocava ad Old Trafford e metteva di fronte Manchester United e Cheslea; i Red Devils, reduci dalla sconfitta nel derby, erano obbligati a vincere per agganciare i Blues al quarto posto. Gli uomini di Sarri, con un risultato positivo, avrebbero consolidato il quarto posto visto il passo falso dell’Arsenal sul campo del Leicester. Una partita intensa, chiusa sul risultato di uno a uno; il pareggio va sicuramente meglio ad Hazard e compagni specie per come si era messa la gara; Solskjær, ancora una volta, viene condannato da un errore di de Gea.

de Gea, momento nero. Chelsea, quarto posto più vicino

Everton, Manchester City, Chelsea e Barcellona: quattro partite in cui lo United ha conquistato un solo punto. Colpa di un de Gea in un momento per nulla positivo; l’estremo difensore spagnolo si è reso protagonista di un altro infortunio in occasione del pareggio Blues non riuscendo a bloccare il tiro non irresistibile di Rudiger. Un grave errore che rischia di compromettere la qualificazione dei Red Devils alla prossima Champions League. A due giornate dalla fine, infatti, sono tre i punti di distanza dal quarto posto e nonostante il calendario favorevole (Huddersfield e Cardiff) le speranze sono veramente minime.

I Blues possono ritenersi soddisfatti perché, a quattro giorni dalla semifinale di Europa League, riescono ad uscire dall’Old Trafford con un risultato positivo. Il pareggio maturato grazie alla rete di Alonso può voler dire quarto posto e quindi qualificazione alla prossima Champions. Negli ultimi centottanta minuti andrà amministrato il vantaggio di due e tre punti nei confronti di Arsenal e United; le sfide con Watford e Leicester non sono una passeggiata di salute ma l’obiettivo quarto posto bisogna ottenerlo ad ogni costo. Ora testa all’Europa League per un trofeo che potrebbe dare un senso diverso ad una stagione complicata.