La sfida al sapor di Europa League termina con un successo del Siviglia che supera il Getafe al Coliseum Alfonso Perez. Le due formazioni erano reduci dal difficile impegno continentale di giovedì (gli andalusi hanno pareggiato 1-1 con il Cluj in Romania, la squadra dell’area metropolitana di Madrid è reduce dal netto successo contro l’Ajax) ed i padroni di casa non hanno dimostrato di avere le stesse energie dell’undici ospite, soccombendo alle reti di Ocampos, Fernando e Kounde. Un successo che vale il terzo posto, gli uomini di Lopetegui sorpassano proprio la rivale odierna e si godono la propria posizione di classifica in solitaria, in attesa della grande sfida tra Villarreal ed Atletico Madrid.

Siviglia, Ocampos è una piacevole conferma

La stagione del Siviglia fino a questo momento è stata decisamente positiva e tra le note liete della formazione andalusa c’è sicuramente Lucas Ocampos, esterno offensivo argentino che all’età di venticinque anni sembra aver trovato la costanza necessaria per compiere il definitivo salto di maturità. Otto gol e due assist in venti partite in Liga, tanti dribbling e giocate funamboliche capaci di mandare al bar praticamente qualunque avversario. Per tornare in Champions League gli uomini di Lopetegui avranno bisogno di convergere tutti nella stessa direzione, la medesima intrapresa da Ocampos da quando è sbarcato in Spagna questa estate.

Stella del futuro e talento del presente, Jules Kounde

La solidità difensiva mostrata dal Siviglia in questa stagione è anche figlia dell’acquisto di Jules Kounde, difensore arrivato in Andalusia con l’etichetta del talento dal futuro splendente ma in poco più di sei mesi il centrale francese è riuscito a prendersi un posto da titolare e migliorare la fase di non possesso della squadra spagnola. Il gol di oggi è la lode ad un’altra prestazione senza macchia, l’ex Bordeaux ha dominato l’attacco del Getafe conducendo i suoi alla vittoria.