Torna la Bundesliga e la prima squadra a scendere in campo è, ovviamente, il Bayern Monaco; i bavaresi, dopo aver conquistato il triplete nella passata stagione, sono pronti a confermare la loro superiorità sia in patria sia in campo internazionale. Il primo impegno, contro lo Schalke, non dovrebbe creare problemi ma attenzione a dare per scontato l’esito del match; partire con il piede giusto sarà fondamentale anche in vista delle due finali, contro Siviglia e Borussia Dortmund, valide per la Supercoppa europea e la Supercoppa di Germania. Discorso completamente diverso per i Knappen a cui servirà un vero e proprio miracolo per uscire con un risultato positivo dall’Allianz Arena.

Bayern Monaco, inizia la rincorsa al nono Meisterschale

Il Bayern Monaco cerca il nono Meisterschale consecutivo; questo è solo uno degli obiettivi dei bavaresi in una stagione che può regalare grandi soddisfazioni. In campionato Kimmich e compagni partono, ovviamente, favoriti; l’esordio, in un Allianz Arena ancora senza pubblico, vedrà i campioni in carica ospitare lo Schalke. I motivi di interesse sono molti a partire dal tecnico; Flick, dopo aver vinto tutto da subentrato, è pronto a confermarsi guidando la squadra dall’inizio della stagione. Sarà interessante vedere anche il nuovo acquisto Leroy Sané e i progressi di Süle. L’ex Manchester City porta qualità, capacità di saltare l’uomo e aumenta il valore di una rosa già di gran lunga superiore alle altre; il difensore, invece, ha pienamente recuperato dall’infortunio al crociato e vuole prendersi il posto da titolare. In ultimo i soliti noti, Muller e Lewandowski pronti a trascinare ancora una volta il Bayern Monaco.

Schalke, missione impossibile

Pensare ad uno Schalke in grado di fare punti all’Allianz Arena sembra veramente complicato; la situazione economica dei Knappen (la società ha subito più di altri il lockdown), il mercato con le partenze di Nubel, Caligiuri e McKennie e una vittoria che manca dal diciassette gennaio scorso rendono praticamente impossibile la sfida con il Bayern. Il club di Gelsenkirchen, però, deve necessariamente invertire la rotta se non vuole riprendere con una sconfitta e continuare il periodo decisamente negativo.

La gara di Nubel

I riflettori dell’Allianz Arena saranno puntati tutti su Nubel; l’estremo difensore, dopo cinque stagioni con la maglia dello Schalke, si è trasferito al Bayern Monaco per fare il vice di Neuer. Contro la sua ex squadra (con cui non si è lasciato nel migliore dei modi) probabilmente partirà dalla panchina ma sarà comunque una partita diversa dalle altre.