Trentaseiesima giornata di Championship, questi i numeri: 23 reti realizzate, 5 vittorie casalinghe, 3 pareggi, 4 vittorie esterne. Dopo molto tempo, nessun giocatore è riuscito a mettere a segno una doppietta.

La promozione diretta

Il Norwich City fa un altro piccolo passo verso la promozione battendo a Carrow Road lo Swansea City nell’anticipo del venerdì sera. I Canaries chiudono sullo 0-0 la prima frazione di gioco, prima di trovare con Buendia la rete del successo. La squadra di Farke rimane così con cinque lunghezze di vantaggio sul terzo posto occupato al momento dallo Sheffield United, e negli ultimi sei anni, la formazione in testa a questo punto del campionato è sempre salita in Premier League. Resiste in seconda posizione a quota 70 il Leeds United che espugna l’Ashton Gate di Bristol con il gol di Patrick Bamford, a segno 4 volte nelle ultime 4 partite.

La zona playoff

Lo Sheffield United consolida la terza posizione, ma continua legittimamente a sperare di inserirsi nelle prime due posizioni. Le Blades superano senza troppi problemi il Rotherham United grazie alle reti di O’Connell e Duff, portando a 7 i punti di vantaggio sul West Bromwich Albion quarto. I Baggies perdono terreno non riuscendo a battere il fanalino di coda Ipswich Town, e a farne le spese è il manager Darren Moore, esonerato nonostante una classifica tutto sommato ancora positiva. Passo falso inaspettato anche del Middlebrough battuto al Riverside Stadium 2-1 dal Brentford. Non va molto meglio nemmeno al Derby County bloccato in casa dallo Sheffield Wednesday nonostante il vantaggio di Bradley Johnson, poi annullato dal pareggio di Iorfa per gli ospiti. I Rams sempre al sesto posto, guadagnano comunque un punto sul Boro, ed uno sul Bristol City attualmente settimo, ma sempre con una partita da recuperare.

Up & Down

Il brusco rallentamento dal quarto posto in giù riaccende le speranze playoff per molte squadre in Championship, almeno dieci in 8 punti. Si rilancia in particolar modo l’Aston Villa che si aggiudica il Second City derby espugnando il St.Andrew’s grazie alla rete di Jack Grealish, protagonista di giornata anche per la vergognosa aggressione nei suoi confronti da parte di un sostenitore del Birmingham City. Bene anche il Nottingham Forest che travolge 3-0 l’Hull City a City Ground, così come il sorprendente Preston North End imbattuto da gennaio e vittorioso 1-0 sul campo del Blackburn Rovers. Rientra in corsa anche il Brentford corsaro a Middlesbrough e ancora con una gara in meno.

La zona retrocessione

Il Reading ottiene tre punti pesantissimi vincendo lo scontro diretto con il Wigan. I Royals sotto 2-1 a un minuto dalla fine, ribaltano il risultato grazie alle reti di Barrow e Meite, dando ossigeno alla squadra di Gomes che aggancia proprio i Latics a quota 36. Brutta sconfitta del Millwall che rimane a 34, sorpreso dal Bolton dopo una settimana particolarmente difficile per i Trotters, costretti a chiudere il centro d’allenamento per limitare i costi di gestione in un periodo finanziario molto complicato. La formazione di Parkinson rimane in penultima posizione, ma recupera terreno rispetto al Rotherham terzultimo, sconfitto a Sheffield e fermo a 33 punti. Chiude la graduatoria di Championship l’Ipswich Town comunque capace di pareggiare in casa del Wba.