Equilibri cambiati, reputazioni trasformate: il campionato argentino e le sue sorprese, un caos che rende incredibile ogni sviluppo di un campionato totalmente indecifrabile. Perché alla vigilia della Superliga 2018/19 era francamente impossibile immaginare che nel giorno del Clásico rosarino la partita più attesa di giornata fosse un Defensa Y Justicia-Argentinos Juniors.

E no, non è tornata la grande scuola del semillero del mundo, uno dei settori giovanili più famosi del mondo del calcio, ma è la grande occasione del Defensa Y Justicia di trovarsi in testa alla classifica a sette giornate dalla fine. Merito del River Plate, che ultimamente si sta appassionando nel ribaltare concetti e storia del suo continente: i Millonarios hanno battuto il Racing in una delle partite più storiche d’Argentina consentendo così al Defe di andarsi a giocare l’opportunità di agganciare proprio l’Academia.

Contestualizzato alla realtà del Defensa Y Justicia è una cosa ai limiti dell’irreale, ma guardando la stagione della squadra di Beccacecce non ci si sorprende più di tanto. D’altronde in un campionato a 26 squadre a fare la differenza è senz’altro la regolarità: 25 avversarie differenti, affrontate sì una volta ma in una stagione che ti impone una lunga pausa nel mese di gennaio e che rischia di mescolare con prepotenza le carte per la seconda parte. Da quella seconda parte però la rivelazione Defensa non è stata stravolta, anzi, ne è uscita praticamente immutata riuscendo persino a mantenere la propria imbattibilità in campionato, record già caduto a tutte le altre venticinque squadre d’Argentina.

Sul come sia stato possibile creare una squadra così forte sostanzialmente dal nulla forse non è il momento opportuno, anche perché rischia di esserci un’occasione più importante a fine anno, quando o loro o il Racing dovranno prendersi gli onori del campione. Ciò che può essere sottolineato oggi con serenità è che l’Halcón si giocherà la propria chance di andare al primo posto giocando contro l’ultima in classifica: ironia della sorte si tratta di una squadra che ha persino vinto una Copa Libertadores e che invece adesso deve guadagnarsi la salvezza.

Il testa a testa con il Racing potrebbe diventare ancor più avvincente, con le squadre a pari punti e quello scontro diretto così affascinante all’ultima giornata.