Il monday night in Bundesliga interessava particolarmente all’Inter; i nerazzurri, infatti, cercavano informazioni utili per preparare al meglio il ritorno degli ottavi di Europa League. Occhi puntati sull’Eintracht che si presentava sul campo del Dusseldorf con l’obiettivo di conquistare i tre punti per salire al quinto posto e tenere il passo della coppia Lipsia-Borussia Monchengladbach; non è stata una sfida semplice per i ragazzi di Hütter che hanno faticato più di quanto il punteggio, tre a zero, possa far pensare. I padroni di casa, infatti, si sono visti annullare due goal e hanno colpito un palo; alla fine, però, la qualità delle Adler ha avuto la meglio ed ora si vola a Milano per continuare il sogno europeo.

Eintracht, ripartire dai secondi quarantacinque minuti

Per passare il turno contro l’Inter servirà la versione vista nel secondo tempo; nella prima frazione di gioco l’Eintracht Francoforte, probabilmente con la testa a Milano, non era la solita squadra in grado di divertirsi e far divertire. Passata la paura le Adler sono uscite fuori grazie alla loro straordinaria qualità specie nel reparto offensivo. Prima Paciencia e poi Haller, con una doppietta in pieno recupero, portano tre punti fondamentali per la prossima Europa League. Ora bisogna pensare al presente e contro i nerazzurri servirà ritrovare la vena realizzativa venuta incredibilmente a mancare nella gara di andata. Una lucidità che sarà necessario ritrovare per qualificarsi ai quarti di finale. Il punto interrogativo sono le condizioni di Rebic, uno dei punti fermi di questa squadra. Le sue condizioni saranno valutate giorno per giorno con lo staff medico che farà di tutto per mettere l’attaccante in condizione di scendere in campo. Quello che l’Eintracht non deve commettere è scendere in campo con l’atteggiamento avuto questa sera perché non sembra l’avversario è disposto a perdonare i tuoi sbagli.