L’Europa League entra nel vivo con i quarti di finale. Tra le sfide in programma spicca sicuramente il derby della Comunidad Valencia tra Villarreal e Valencia. Le due squadre spagnole stanno vivendo una Liga molto diversa tra loro con i primi che dovranno fino al termine del campionato per raggiungere la salvezza mentre i secondi sognano di conquistare la quarta posizione che varrebbe l’accesso alla prossima Champions League. La sfida che andrà in scena all’Estadio de la Ceramica è di quelle da non perdere e a proposito di questo qui sotto vi elenco 5 motivi per gustarsi assolutamente un match che promette spettacolo.

VOGLIA DI RISCATTO

Vedere il Villarreal lottare per non retrocedere è molto strano, soprattutto guardando il cammino che ha fatto in Europa League con un quarto di finale tutto da vivere. In campionato il Submarino Amarillo si trova attualmente in terzultima posizione e questa sfida contro il Valencia potrebbe rappresentare sia un riscatto dal punto di vista dei risultati che una spinta morale per affrontare il finale di Liga. La rosa agli ordini di Calleja è di tutto rispetto e non ha niente da invidiare rispetto alle altre 7 squadre che giocheranno i quarti di finale, il Villarreal è chiamato ad una doppia sfida dove anche il fattore mentale sarà decisivo.

DALLA RIMONTA IN LIGA AL SOGNO EUROPEO

Il Valencia visto nella prima parte della stagione era lontano parente di quello che abbiamo ammirato nella scorsa Liga. Marcelino è però riuscito a toccare i tasti giusti e l’inizio del 2019 è coinciso con l’inizio di una rimonta in campionato che ha portato i pipistrelli da essere vicini alla zona retrocessione a giocarsi l’accesso alla prossima Champions League. Questa rimonta porta in dote una carica emotiva pazzesca anche se in campionato l’ultimo risultato ottenuto è stata una sconfitta contro il Rayo Vallecano. Prima era arrivato un successo importantissimo contro il Real Madrid e proprio da quella sfida il Valencia deve prendere esempio per affrontare il Villarreal.

UNA DIFESA SUPER CONTRO UN ATTACCO IN FORMA

Se guardiamo quello che stanno facendo le due squadre in questa stagione e soprattutto nell’ultimo periodo possiamo notare come il Valencia stia funzionando egregiamente dal punto di vista difensivo mentre il Villarreal ha ritrovato un’ottima vena realizzativa. Il centrocampo del Valencia è tornato a girare a pieni giri e ne ha giovato la difesa che sta proteggendo al meglio Neto, che rimane uno dei migliori portieri della Liga. Il Submarino Amarillo, dal canto suo, nelle ultime 7 sfide tra campionato ed Europa League ha segnato ben 17 gol. Non sempre questi numeri hanno però permesso al Villarreal di vincere anche se indubbiamente il fatto di fare gol con facilità permette a tutta la squadra di esaltarsi.

UN DERBY CHE VALE PIÚ DI UN DERBY

Dalla fine degli anni ’90 il Villarreal ha cominciato a crescere esponenzialmente grazie all’avvento di Fernando Roig, presidente che ha portato il Submarino Amarillo a livelli mai visti grazie ad acquisti mirati, soprattutto provenienti dal Sudamerica. Se prima il Valencia aveva il Levante come acerrimo rivale, negli ultimi anni il Villarreal ha lanciato il guanto di sfida togliendosi anche delle belle soddisfazioni come le due Coppe Intertoto vinte e il secondo posto in Liga nella stagione 2007/2008. Questo quarto di finale sarà molto più di un derby perché oltre alla rivalità c’è anche la posta in palio che è altissima, una semifinale di Europa League è un traguardo che sarebbe incredibilmente importante per entrambe le squadre.

ATTACCANTI A CONFRONTO

Il Valencia in questa stagione sta facendo molta fatica a trovare la via della rete, e dire che Rodrigo è diventato il titolare inamovibile della Spagna di Luis Enrique. Proprio Rodrigo in Liga ha segnato fino ad ora solamente 5 gol, un bottino decisamente sotto alle aspettative di inizio campionato. Intorno a lui le cose non vanno tanto meglio visto che sia Gameiro (4 gol) che Santi Mina (2 gol) non sono ancora riusciti a trovare la via della rete con continuità. Il Villarreal, invece, si presenta a questa sfida con tre attaccanti in forma che stanno trascinando la squadra in Europa. Gerard Moreno ha segnato ben 4 gol in questa Europa League mentre sono 4 i centri in Liga, al suo fianco Carlos Bacca ne ha fatti 5 in campionato e 2 in EL ed infine Karl Toko Ekambi ha raggiunto la doppia cifra con 8 reti in Liga e 3 in Europa League.