Il Leicester City continua a volare dopo la netta affermazione per 2-0 sull’Arsenal al King Power Stadium. Le Foxes trovano le reti della vittoria nella ripresa grazie al solito Jamie Vardy e a James Maddison. Il successo odierno spinge la formazione allenata da Brendan Rodgers in seconda posizione consapevole del fatto che comunque vada la super sfida tra Liverpool e Manchester City, potrà guadagnare punti su una delle due o su entrambe.

Con una partita apparentemente bloccata e insidiosa contro un avversario come l’Arsenal, non poteva che essere  l’uomo dei record Jamie Vardy ad aprire la strada verso l’ennesimo capolavoro del sempre più sorprendente Leicester City. Vardy ha realizzato contro i Gunners il suo gol numero 91 in Premier League in 188 presenze. Peraltro, la squadra del nord di Londra è diventata una delle vittime preferite dal bomber nato a Sheffield, alla luce delle nove reti in dieci partite nel massimo campionato inglese. Numeri che gli consentono di superare un certo Didier Drogba autore di 8 reti all’Arsenal. Rimangono davanti, al momento, Robbie Fowler (10), Harry Kane (10) e Wayne Rooney (12). Oltre al gol che ha portato in vantaggio le Foxes, Vardy ha fornito anche l’assist per il 2-0 a Maddison, il secondo della stagione che sommato agli 11 gol, fanno del centravanti di Rodgers il giocatore di Premier coinvolto direttamente nel maggior numero di gol (13). Maddison ha trasformato in maniera magistrale l’assist del capitano, colpendo ancora una volta da fuori area grazie alle sue doti balistiche che ormai sorprendono fino a un certo punto chi segue da qualche tempo il talento ex Norwich City. Quello di oggi è il settimo centro dalla distanza per il centrocampista della nazionale dei tre leoni ovviamente convocato da Southgate per i prossimi impegni della nazionale. Per l’Arsenal invece l’ennesima prestazione deludente che allunga la striscia negativa a cinque partite senza vittoria in tutte le competizioni, con Emery che vede la sua panchina sempre meno salda