In un estate dove si è parlato tantissimo dell’addio di Cristiano Ronaldo al Real Madrid, sono tante le squadre della Liga spagnola che si sono rinforzate con colpi importanti. Se la lotta per il titolo sembra essere, come di consueto, affare tra Real, Atletico e Barcellona, ci sono squadre che hanno comunque obiettivi importanti e che, per raggiungerli, hanno messo mano al portafoglio portando a casa giocatori funzionali al progetto. Non tutti i nuovi acquisti hanno ancora giocato con la loro nuova casacca una partita della massima divisione spagnola e allora oggi vi elenco quali sono i migliori 5 da cui ci aspettiamo una stagione molto positiva.

GIOVANI LO CELSO (Real Betis) – Lo Celso arriva al Betis con una grande voglia di dimostrare il proprio valore dopo un Mondiale di Russia dove non ha giocato neppure un minuto e dove l’Argentina è stata una delle più grandi delusioni. Il 22enne centrocampista è stato preso in prestito dal PSG ma c’è la possibilità che si attivi l’obbligo di riscatto fissato a 25 milioni di euro nel caso di qualificazione in Europa del Betis. Lo Celso è un centrocampista centrale molto talentuoso, le sue caratteristiche sembrano sposarsi alla perfezione sia in generale nel campionato spagnolo e sia in un Betis che ama giocare palla a terra. Ceduto Fabian Ruiz al Napoli il Betis ha colto al volo l’occasione di portare nella propria rosa un giocatore pronto fin da subito ma con, allo stesso tempo, grandissimi margini di miglioramento.

GONÇALO GUEDES (Valencia) – La questione Guedes ha tenuto banco fino a pochissimi giorni dalla fine del mercato. Tornato al PSG dopo un anno di prestito proprio al Valencia, l’esterno offensivo portoghese è rimasto nei cuori dei tifosi ma soprattutto del proprietario del club Peter Lim che lo ha rivoluto a tutti i costi pagandolo 40 milioni di euro più bonus. Guedes torna cosi a vestire la maglia del Valencia dopo una stagione, quella scorsa, a dir poco esaltante. Il 21enne ormai ex PSG ha segnato 5 gol in 33 presenze in Liga collezionando anche 11 assist. I numeri però non bastano a descrivere ciò che ha combinato Guedes con la maglia del Valencia, solo la sua presenza in campo metteva costantemente in apprensione le difese avversarie che dovevano cercare di contenere la sua velocità unita a un tasso tecnico elevatissimo. Per il Valencia si tratta di un vero e proprio gioiello che Marcelino saprà far brillare a dovere.

BORJA MAYORAL (Levante) – Passato in prestito dal Real Madrid al Levante, Borja Mayoral ha una grandissima occasione di mettersi in mostra in una squadra che punta alla salvezza ma che gioca un bel calcio. Nella scorsa stagione, con la maglia delle merengues, Mayoral ha giocato 13 volte in Liga segnando 3 gol e fornendo un assist, numeri non male per un giocatore spesso utilizzato a partita in corso e che comunque ha solamente 21 anni. Ad arricchire la sua annata ci sono anche i 3 gol in 6 presenze in Copa del Rey e il gol segnato in Champions League contro il Borussia Dortmund. Ora per Mayoral si aprono le porte, probabilmente, della titolarità e questo potrebbe essere il trampolino di lancio perfetto per un ragazzo che ha sempre dimostrato di avere doti tecniche e mentali importanti.

ÁLVARO ODRIOZOLA (Real Madrid) – Con l’arrivo di Odriozola possiamo dire che il Real Madrid ha nella propria rosa i due migliori terzini destri della Liga. L’ex Real Sociedad avrebbe probabilmente iniziato la stagione da titolare in qualsiasi squadra fosse andato nel mercato estivo tranne che nelle merengues, questa scelta fa capire quanto questo ragazzo sia pronto alle sfide e soprattutto voglia far parte di un cambio generazionale che i blancos stanno attuando dopo aver conquistato 4 Champions League nelle ultime 5 stagioni. Odriozola è un terzino che predilige il gioco offensivo, le sue sgroppate sono costanti durante tutta la partita grazie ad una resistenza fisica davvero invidiabile. Dal punto di vista tecnico Álvaro è già su ottimi livelli e il solo fatto di allenarsi con portenti del ruolo come Carvajal e Marcelo potrebbe, anzi dovrebbe, farlo crescere ulteriormente sotto tutti i punti di vista.

SANDRO RAMÍREZ (Real Sociedad) – Sandro è stato l’eroe del Malaga della Liga 2016/2017, i suoi gol hanno permesso alla squadra andalusa di centrare la salvezza grazie ad un girone di ritorno esaltante. Dopo le due parentesi negative all’Everton prima e al Siviglia poi, Sandro Ramírez è stato ceduto con la formula del prestito annuale alla Real Sociedad, una squadra che sulla carta potrebbe esaltare le caratteristiche dell’attaccante scuola Barcellona. Capace di giocare sia come prima che come seconda punta, il 23enne nativo di Las Palmas ha tutte le carte in regola per inserirsi fin da subito, e in maniera importante, nello scacchiere tattico di Garitano. I Txuri-urdin hanno dimostrato di avere molta fiducia in Sandro che ora è chiamato a riscattare una stagione molto al di sotto delle sue capacità.