Si conclude la prima giornata di Prem’er Liga russa e lo Zenit riesce già a prendersi il primo vantaggio sulle rivali. Solo i campioni in carica riescono a vincere mentre le altre, tra sconfitte clamorose e pareggi deludenti, devono già subire il primo ritardo stagionale.
La domenica era stata aperta dal Cska che andava a Samara a fare visita al Krylya, ma la squadra di Božović non era in vena di essere ospitale. Il 4-3-3 di Goncharenko è stato sconclusionato e senza una grande logica con Chalov isolato in attacco, mentre Vlašić e Sigurdsson non son riusciti a sfondare. A decidere la gara c’è stata una grande doppietta del centravanti rientrante dal prestito allo Yenisey Alexsandr Sobolev. Il numero sette ha prima realizzato di potenza e poi ha spiazzato su rigore Akinfeev dopo essersi conquistato il tiro dagli undici metri subendo fallo da Vasin. Anche quest’anno il Cska parte con il freno a mano tirato.


È stato poi tempo dei campioni in carica che hanno ospitato il neopromosso Tambov e lo Zenit si è limitato a fare il suo senza strafare. Dopo un primo tempo chiuso a reti inviolate è stato all’inizio della ripresa che i ragazzi di Semak hanno chiuso la pratica in soli tre minuti. I cross e i colpi di testa sono il marchio di fabbrica dei pietroburghesi, con prima Zhirkov e poi Driussi che hanno dispensato cross perfetti per le incornate di Erokhin e Dzyuba. I rossocelesti hanno provato a riaprire la partita sfruttando un errore insolito di Lunev che ha mancato l’intervento su un sinistro da lontano di Blessing Muyiwa, ma nonostante la rete gli uomini di Grigoryan non sono mai veramente sembrati in grado di pareggiare. Buona la prima per lo Zenit, mentre la salvezza del Tambov non passa certamente da San Pietroburgo.


Un’altra grande sorpresa di giornata arriva direttamente da Grozny dove il Krasnodar manca l’appuntamento con il salto di qualità. I neroverdi, dopo aver ottenuto la qualificazione in Champions League, non possono più essere la squadra umorale e altamente scostante degli ultimi anni, ma iniziare perdendo meritatamente contro l’Akhmat non è il migliore degli inizi. I caucasici non hanno rubato nulla, anzi erano stati i primi ad avere la grande occasione per passare in vantaggio con Bernard Berisha, ma il suo rigore è stato prontamente respinto dal portiere classe ’99 Matvey Safonov. Il giovanissimo estremo difensore è stato però croce e delizia perché alla fine l’esterno kossovaro riesce a trovare il gol. È vero che la sua mezzarovesciata mal riuscita viene leggermente deviata da Martynovich, ma Safanov riesce solo a toccare la palla senza riuscire a evitare il gol. Il Krasnodar ha avuto la più grande occasione con il sinistro da fuori di Vilhena che ha sbattuto sul palo, ma per il resto è stato l’Akhmat ad essere più pericoloso. Prodigioso Safanov a deviare sulla traversa un gran colpo di testa di Mbengue e a tenere in partita i suoi, ma ormai non c’era più nulla da fare. Ci vorrà un’altra squadra per entrare nella fase finale della Champions League.


A chiudere i primi novanta minuti ci ha pensato il lunedì sera moscovita con LokomotivRubin Kazan. Pari deludente per i ferrovieri che hanno fallito molti gol e alla fine si devono accontentare di un pareggio che lascia moltissimo l’amaro in bocca. La traversa su rigore di Anton Miranchuk ha complicato la situazione ma nella ripresa ci ha pensato il fratello Aleksey. La punizione del numero cinquantanove è stata perfetta togliendo le ragnatele dall’incrocio dei pali e lasciando di sasso Dyupin, al debutto in amaranto. I problemi economici dei tatari hanno portato a un grosso ridimensionamento, ma questo ha permesso di lanciare il classe 2001 georgiano Khvicha Kvaratskhelia che ha sfruttato un cross di Danchenko e ha realizzato il più classico dei gol dell’ex. Pari importantissimo per un Rubin che dovrà soffrire per tutta la stagione, mentre la Lokomotiv avrà bisogna di maggiore cinicità.

1 giornata
Akhmat-Krasnodar 1-0
Arsenal-Dinamo Mosca 1-1
Krylya-Cska Mosca 2-0
Lokomotiv Mosca-Rubin Kazan 1-1
Rostov-Orenburg 2-1
Spartak Mosca-Sochi 1-0
Ural-Ufa 3-2
Zenit San Pietroburgo-Tambov 2-1

Classifica
1.Krylya 3
2.Ural 3
3.Zenit San Pietroburgo 3
4.Rostov 3
5.Spartak Mosca 3
6.Akhmat 3
7.Dinamo Mosca 1
8.Rubin Kazan 1
9.Arsenal 1
10.Lokomotiv Mosca 1
11.Ufa 0
12.Orenbrug 0
13.Tambov 0
14.Krasnodar 0
15.Sochi 0
16.Cska Mosca 0