Un vero e proprio scontro diretto per l’Europa; al Sánchez Pizjuán andava in scena un match fondamentale per il futuro di due squadre il cui obiettivo è il quarto posto. Il Siviglia cercava la terza vittoria consecutiva per allungare sul Bilbao e proprio Valencia; i ragazzi di Marcelino, invece, non potevano permettersi passi falsi visto l’importanza della posta in palio. Alla fine sono stati gli ospiti ad avere la meglio grazie ad un calcio di rigore di Parejo; tre punti pesantissimi che consentono a Guedes e compagni di accorciare su Alavés e Getafe. Ora il quarto posto dista solo tre punti. Vietato non crederci.

Parejo e un rigore per la Champions

Le sconfitte di Getafe ad Alavés, maturate nella giornata di ieri, avevano messo ancora più pepe nella sfida del Sánchez Pizjuán. Due squadre in lotta per lo stesso obiettivo, la Champions; il paracadute dell’Europa League è comunque prestigioso ma rientrare tra le prime quattro è tutta un’altra cosa. Il campo ha detto Valencia nonostante il Siviglia, ai punti, avrebbe meritato di pareggiare la sfida; nel calcio, però, conta chi segna e Parejo lo ha fatto. Un rigore calciato con estrema freddezza in un momento di gara delicato. Tre punti che avvicinano il quarto posto e confermano il periodo decisamente positivo del Valencia. Mercoledì al Mestalla arriva il Real Madrid, un’altra super sfida per raggiungere l’Europa.

Siviglia, manca continuità

Che fine ha fatto la squadra capace di incantare la Liga con un calcio propositivo e esteticamente perfetto? L’ingranaggio si è fermato ed ora fatica a trovare la continuità necessaria per raggiungere il quarto posto. La sconfitta odierna è un passo falso pesante contro una diretta concorrente e dimostra come la squadra fatichi di fronte ad avversari ben messi in campo; la sfida di giovedì con l’Alavés sembra essere una delle ultime chance per restare sul treno Champions League.