In prima serata Locatelli e compagni proveranno a accorciare il momentaneo gap che li separa dalla vetta

E’ solo il secondo dei dieci impegni che da qui al prossimo ottobre potrebbero portare l’Italia all’Europeo Under 21 del 2021, ma la gara di stasera a Dublino avrà dei contorni tutt’altro che secondari. I ragazzi di Paolo Nicolato affronteranno infatti la sorprendente Irlanda, al momento a punteggio pieno nel girone in virtù dei 9 punti conquistati nelle 3 gare finora disputate.

RISULTATI E BEL GIOCO

Un mese fa esatto ad assaggiare le sorprendenti potenzialità dei ragazzi in maglia verde fu la Svezia. Gli scandinavi erano giudicati prima dell’inizio del girone, a bocce ferme, come i principali oppositori degli azzurri per quel primo posto che varrebbe la diretta qualificazione alla Fase Finale. Quest’ultimo risultato potrebbe però aver spostato qualche equilibrio, almeno a livello psicologico.

Anche per questo Locatelli, in gol nel primo impegno ufficiale del nuovo corso contro il Lussemburgo, e compagni non potranno sbagliare il match di stasera (Ore 21,05 Diretta Rai3), che se perso complicherebbe in maniera non secondaria i piani di un cammino che potrebbe portare in Slovenia, sede della prossima kermesse continentale di categoria.

La stampa locale, nel frattempo, descrive gli azzurrini come avversario di talento e grande spessore, ricco di elementi dal curriculum importante. Così è, in effetti, ma l’Irlanda è formazione che mostra grande pressing e ritmo, unita ad una proposta di gioco offensiva insolita per queste latitudini. Il talento di maggior livello è il giovanissimo Parrott, bomber classe 2002 del Tottenham. Non ha ancora esordito in prima squadra, ma è uno dei migliori progetti di centravanti del Vecchio Continente. Pur avendo giocato solo 2 volte con la massima selezione giovanile ha timbrato il cartellino in ben tre occasioni: la retroguardia azzurra, guidata da Bastoni, è avvisata.

TRIDENTE PESANTE, MA PINAMONTI E’ OUT

Il tecnico vicentino dovrebbe rispondere all’Eire con un tridente formato da tre potenziali numeri 9: Kean-Scamacca-Cutrone. Verso la panchina, invece, Andrea Pinamonti: l’ex Inter paga forse il momento complicato del proprio club, che pure confermerà Andreazzoli in panchina. Stasera, però, la sua testa sarà sul difficile impegno del Tallaght Stadium, che dovrebbe essere tutto esaurito.