Fascino e prestigio nel Teatro dei Sogni: il Watford faccia a faccia con la sua storia, difronte a una delle più grandi occasioni dell’anno. Lì ancora in lotta per un posto in Europa in una volata sempre più incerta per chiudere nelle prime sette posizioni. È vero, c’è anche la via di fuga dell’Fa Cup, dove anche lì come avversaria c’è quello spinoso Wolverhampton che continua a giocare un grandissimo calcio, ma è bello pensare che un club che non è mai stato tra le prime dieci d’Inghilterra nella sua storia vada a giocarsi concrete chance di Europa a Old Trafford.

Manchester United-Watford, quasi incredibile che sia una delle vigilie più attese del weekend di Premier. Ma i risultati parlano chiaro, gli Hornets sono ormai una consolidata realtà del calcio inglese: vengono da tre salvezze consecutive ma ora sognano il grande salto in avanti, quello di stare non solo nelle prime dieci, ma anche tra le sette d’Europa. E per qualificarsi dovranno passare in uno degli stadi più iconici del calcio inglese, The Theatre of Dreams.

C’è da superare il Manchester United di Solskjaer è vero, ma l’ultimo blocco di partite prima della pausa ha fatto riemergere alcune debolezze dei Red Devils dopo la grande rimonta: due sconfitte consecutive tra Premier e Fa Cup, il conto da pagare dopo l’impossibile rimonta di Parigi. L’occasione per il Watford è ghiottissima: approfittare di una squadra che si è ritrovata a giocarsi un obiettivo grandissimo per provare a strappare punti pesantissimi per l’Europa.

Il sogno è quello dell’impresa, ma i big match fin qui sono stati un po’ il punto debole della squadra di Javi Gracia: solo una vittoria contro il Tottenham, poi tanti scontri difficili come i 5 gol presi ad Anfield e gli 0 punti presi tra Manchester City, Chelsea e Arsenal. Forse è l’unico step in più che serve per potersi giocare quel posto europeo su cui ci sono gli occhi puntati anche di Wolverhampton, West Ham, Leicester ed Everton.

Tutti a caccia dell’ultimo posto europeo che offre il campionato, Fa Cup permettendo: e molto passerà da quello che succederà a Old Trafford, dove il Watford per la prima volta si presenterà con l’ambizione di un posto nelle coppe, dopo una storia in cui è entrata in quello stadio solo per raccogliere punti salvezza.