Finisce definitivamente anche la seconda giornata della Gold Cup e nel Gruppo D è ormai quasi certa un’eliminazione di lusso. Il periodo d’oro di Panama, con tanto di qualificazione al Mondiale di Russia 2018, sembra essere svanito e la sconfitta con l’Honduras potrebbe essere la condanna sul cammino della squadra. La Bicolor invece festeggia la qualificazione ai quarti di finale e anche il debuttante Qatar è vicino al passaggio del turno. Vediamo nel dettaglio come sono andate le due partite della notte.

QATAR-GRENADA 4-0
Tutto facile per il Qatar che spazza via la tenue resistenza del Grenada con un 4-0 che non lascia possibilità di replica. Gli asiatici dominano fin dal primo minuto e trovano il vantaggio molto presto a causa di un clamoroso errore di Belfon che sbaglia l’intervento su un cross di Hassan e Hatem non ha problemi ad appoggiare in rete l’1-0. Afif continua a divertirsi dimostrandosi un giocatore molto cresciuto e maturato grazie all’esperienza in Spagna al Villarreal e il suo destro da fuori area per il raddoppio è un gioiello. Muntari segna la prima rete del suo torneo con un gran colpo di testa da calcio d’angolo e Almeoz Ali continua la sua Gold Cup fatta di ombre e luci. È clamoroso infatti il suo errore a porta vuota a fine primo tempo, ma si riscatta subito a inizio ripresa deviando in rete un bel cross di Pedro Miguel. Al Ahrak nel finale potrebbe rimpolpare ancora di più il risultato, ma la sua deviazione da pochi passi sbatte contro il palo e la nazione araba è a un passo dal passaggio ai quarti di finale.

 Copyright: xMariaxLysakerx

 

 

HONDURAS-PANAMA 3-2
Il girone D si conferma il più spettacolare di tutto il torneo e quando in campo c’è Panama lo spettacolo è assicurato. Peccato solamente che la Marea Roja ora sia a un passo dall’eliminazione dopo in partita pazzesca contro l’Honduras. Le occasioni sono arrivate in continuazione da una parte e dall’altra e a sbloccare il risultato è stata la Bicolor grazie a una prodezza straordinaria. È geniale infatti la verticalizzazione con la quale Alexander Lopez riesce a smarcare Quioto che calibra un perfetto destro a giro che si infila all’angolino diventando imparabile per Mejía. Panama però non ci sta e già nel primo tempo ribalta la situazione. Davis dal dischetto trova il pareggio e da un cross forte e teso dalla destra di Quintero è César Yanis a deviare in rete la palla del 2-1 che vuol dire sorpasso. Le occasioni non mancano e sia Mejía che Luis Lopez devono fare gli straordinari, ma a trovare le reti del successo sono gli honduregni. La difesa panamense fatica a rinviare una palla che finisce al limite dell’area per Alexander Lopez e il centrocampista dell’Alajuelense è in una forma incredibile tanto da calciare al volo un collo esterno destro favoloso che si infila all’angolino per il pareggio e il secondo vantaggio dell’Honduras è nell’aria. Kevin Álvarez lancia perfettamente dalla difesa per Quioto che stoppa al volo e supera in velocità Miller e Machado e da dentro l’area piazza il destro per il definitivo 3-2. Panama ci prova fino all’ultimo a trovare il pareggio, ma la sconfitta diventa quasi una condanna in ottica qualificazione, mentre la Bicolor può già festeggiare l’ingresso tra le prime otto.

 Copyright: xMariaxLysakerx