La vittoria del Bayern Monaco contro l’Eintracht Francoforte, con un Lewandowski autore di una tripletta, è passata in secondo piano a causa del brutto infortunio capitato ad Alphonso Davies; il terzino canadese è uscito dopo appena tre minuti per un problema alla caviglia che lo terrà fuori due mesi. Lo stop di un giocatore del genere sarebbe un grande problema per qualsiasi squadra ma, forse, non per i campioni di Germania; Flick, infatti, può contare su una rosa decisamente ampia e in grado di sopperire all’assenza di Davies. Tante le possibilità per il tecnico che, probabilmente, concederà una chance a Lucas Hernandez. Il terzino, arrivato dall’Atletico Madrid per una cifra pari a ottanta milioni di euro, non è ancora riuscito a dimostrare il proprio valore passando da potenziale titolare a riserva di lusso; ora, l’occasione di invertire la rotta.

Lucas Hernandez e i due mesi più importanti della carriera

(Photo by CHRISTOF STACHE/POOL/AFP via Getty Images)

L’immagine di Davies che esce dal campo con una caviglia dolorante terrà in ansia tutti i tifosi del Bayern Monaco visto l’importanza e la qualità del canadese; le preoccupazioni, però, potrebbe essere ridotte qualora Flick riuscisse a ritrovare il vero Lucas Hernandez. Per il classe 1996 stanno arrivando i due mesi più importante della carriera; fare bene con Davies fermo e prendere le redini della fascia sinistra significherebbe dimostrare tutto il proprio valore. L’ex Atletico Madrid, campione del mondo con la Francia, è un giocatore abile ad utilizzare entrambi i piedi (anche se predilige il sinistro), dotato di buona corsa e un fisico che gli permette di essere decisivo in entrambe le aree di rigore. Con Flick non è riuscito ad avere la giusta continuità sia per la presenza di un fenomeno come Davies sia per i problemi di ambientamento in una squadra con obiettivi superiori all’Atletico. Ora due mesi per prendersi il Bayern Monaco; Lucas Hernandez non può fallire.