Roland Garros, Jasmine Paolini vola ai quarti e stupisce tutti: “ecco qual è il mio segreto”

Soffre, lotta e rimonta: Jasmine Paolini conquista i quarti di finale del Roland Garros e svela i segreti dietro i suoi recenti successi

È ormai ufficialmente nata una nuova stella nel panorama del tennis femminile italiano: Jasmine Paolini dà continuità a un 2024 da urlo battendo la russa Elina Avanesyan, conquistando il pass per i primi quarti di finale della sua carriera in uno Slam. Adesso davanti alla toscana c’è l’ostacolo Rybakina, kazaka numero 4 al mondo e tra le grandi favorite per la vittoria finale, ma il sogno continua. Dopo il match di stamattina, la numero 13 al mondo, durante un’intervista, si è lasciata sfuggire i segreti che si trovano dietro i propri successi. Ecco cosa ha detto.

Paolini super: batte la Avanesyan e adesso punta la top 10!

Contro la russa Avenesyan, era considerata la favorita e ha confermato le aspettative, anche se le difficoltà non sono state poche. Jasmine inizia il match accussando la pressione dell’avversaria e facendosi sorprendere dalle traiettorie altissime della russa. In questa fase sono numerosi gli errori dell’italiana, grazie ai quali, in pochi minuti, Avanesyan si porta sul 4-0. Il set, sembra compromesso, ma lascia comunque intravedere una prima reazione della numero 1 italiana, la quale riesce a recuperare un break e a ridurre lo svantaggio a 2-4. Nel settimo game, però, la russa di origini armene prende nuovamente il controllo e la Paolini non riesce a evitare la sconfitta nel set, che si chiude sul 6-4 per Avanesyan.

Jasmine Paolini
Jasmine Paolini | EPA/TERESA SUAREZ – Footbola

La campionessa di Dubai inizia il secondo set con slancio e ottiene ben 7 opportunità di break nel secondo game, di cui l’ultimo viene sfruttato. Questo momento di svolta mette in difficoltà l’avversaria, con Jasmine che prende il controllo del gioco e vince nettamente il secondo set, dominando in lungo e in largo. La stessa dinamica si ripete nel terzo parziale, che Paolini guida fino al 6-1.

Ora ai quarti di finale affronterà Elena Rybakina, partendo da sfavorita, certo, ma per come sta giocando negli ultimi mesi non sembra essere così scontata una sua sconfitta. Una vittoria, inoltre, le garantirebbe un posto nella top ten della classifica WTA per la prima volta.

Intervistata da Mats Wilander sul campo del Suzanne Lenglen, l’azzurra ha parlato dei segreti che si celano dietro alle sue recenti prestazioni, rispondendo alla battuta dell’interlocutore “Il tuo cuore è davvero grande. Non so come possa adattarsi al tuo corpo“, dichiarando: “Il mio cuore dev’essere grande perché sono piccola“. Ha poi aggiunto: “Sono minuta, ma cerco di lottare su ogni punto, di dare sempre il 100% e di combattere. Nel primo set ero fuori partita, ma ci ho provato e alla fine ha funzionato“.

Ha poi analizzato l’incontro: “È stata una partita molto dura, lei gioca bene qui, come ha fatto anche l’anno scorso; all’inizio è stato difficile perché le condizioni erano diverse rispetto agli ultimi giorni, ma alla fine penso di aver fatto un buon lavoro“. Ha anche risposto a una domanda interessante di Wilander: “Cosa è cambiato in questi mesi? Ora ho più fiducia in me stessa. Vincere certi match nell’ultimo anno mi ha aiutato molto. Ho fatto il passo necessario per giocare a questi livelli“.

Impostazioni privacy